MArteLabel fest all'Hiroshima Mon Amour

Un festival in una notte.
Tre concerti per ascoltare suoni buoni dall'Italia riuniti sotto il marchio di Martelabel.
 

IL MANAGEMENT DEL DOLORE POST-OPERATORIO
+ DELLERA
+ GIACOMO TONI

Sabato 9 Febbraio 2013

Hiroshima Mon Amour, Torino

Ore 22, ingresso 10 euro

Dai suoni storti de Il management del dolore post-operatorio ai classici di Dellera (già conosciuto per il lavoro con Afterhours), al cantautore dadaista Giacomo Toni, vero fuoriclasse. Questi i nomi degli artisti che si esibiscono sul palco di Hiroshima Mon Amour nella serata dedicata a MArtelabel etichetta discografica costola produttiva di MArtelive, il festival multi artistico romano nato nel 2001. 


Proprio per MArteLabel è uscito nel 2012 l'atteso secondo capitolo discografico de IL MANAGEMENT DEL DOLORE POST-OPERATORIO. Dopo l’esordio di “Mestruazioni” del 2008, il quartetto di Lanciano ha pubblicato “Auff!!”, prodotto da Manuele "Max Stirner" Fusaroli, già attivo in passato con Zen Circus, Le Luci della Centrale Elettrica e Nada. Titolo alquanto bizzarro, come del resto la musica dei MDDPO, con il loro rock ricco di varie influenze (tra il punk ed il funk) e di spunti mai banali. Ed un linguaggio convincente nei testi, affidati alla mano di Luca Romagnoli, voce della band, capace di scrivere in modo arguto e pungente, per lucidità di analisi, per fantasia e arguzia nel giocare con le parole e frasi. La musica si fonde, o come dice la band stessa, si "con-fonde" con le parole presentando riff chitarristici assassini degni del miglior punk-funk primi 80 (appunto Gang of Four), mentre la sezione ritmica è più che mai irrequieta in un cambio-scambio di melodia e groove selvaggio. Un lavoro - certosino nella teoria e punkeggiante nella pratica - che evoca uno stato emotivo ben preciso: l’urgenza esistenziale. E se volessimo trovare un termine per definire quest’amalgama, la chiameremmo  CANTAUTORATO ELETTRICO.

DeIlera, all’anagrafe Roberto Dellera, vincitore del premio Miglior Voce 2012 del circuito KeepOn e 4° artista più programmato della Indie Musik Like per l’anno 2011/2012, torna on the road con il suo progetto solista nato nel 2011 con l’uscita di "Colonna Sonora Originale" (ottobre 2011, MArteLabel), il primo album del bassista degli Afterhours.  L’album è la narrazione in musica di un percorso artistico intrapreso da Dellera negli anni. L’esperienza in Inghilterra, di cui permangono le sonorità british, e il ritorno in Italia che lo riavvicina al panorama indipendente nostrano. Il tutto è riassunto negli undici brani che formano l’album. Suoi compagni di viaggio sono ancora i Judas (Milo Scaglioni al basso e Alessio Russo alla batteria) e Rodrigo D’Erasmo, già noto violino degli Afterhours.

Altro artista della scuderia MArtelabel è Giacomo Toni. Accompagnato da un pianoforte e da un buon bicchiere di rum Giacomo Toni viaggia nel campo della migliore musica d’autore italiana. Il suo è jazz ricercato capace di unire ritmi blues e incursioni swing. I suoi testi sono ironici e pungenti, malinconici ma sinceri, di un cinismo che a volte sconfina nell’euforia, e rimandano al genio di Gaber, Iannacci, Conte, Capossela. Sarà forse per il lessico “sbiascicato” e paradossale, oppure per i monologhi improvvisati, o per quelle parole che saltano qua e là sui tasti del pianoforte e scivolano lentamente. Sono fotografie, sono storie, sono sigarette spente sull’asfalto alle 5 del mattino, sono bicchieri di vino bevuti in solitudine al bancone di un bar.

Brani originali e improvvisazioni sono alcuni degli ingredienti di una performance sempre coinvolgente e imprevedibile.

 



 


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.